Consigli per una sana ed equilibrata relazione di coppia

coppia sana e felice

Le distanze s’accorciano con le attenzioni. Si allungano con l’indifferenza. Si perdono con la disattenzione.”

La maggior parte delle coppie, superata la fase iniziale di innamoramento, attraversano una o più crisi. L’errore che più comunemente viene fatto è quello di sottovalutare i problemi, con la speranza che il tempo possa magicamente risolvere il tutto. Molte volte, però, proprio l’assenza di consapevolezza della crisi fa si che le distanze, sia affettive che fisiche, aumentano diventano così grandi da provocare la rottura definitiva del rapporto.

Quali sono i comportamenti che rendono un rapporto sano e felice?

E’ fondamentale dialogare. Il confronto fra i partner consente a ciascuno di poter esprimere liberamente i propri vissuti; l’importante è ascoltare il partner, rendendosi disponibili ad accogliere le eventuali richieste, senza avanzare accuse o recriminazioni. Anche durante una discussione, l’obiettivo deve sempre essere quello di imparare dal confronto stesso, per trovare una soluzione quanto più condivisa da entrambi. Rimanere rigidamente arroccati sulle proprie posizioni contribuirà al perdurare del problema oggetto di discussione.

Questo vale anche per il sesso: non bisogna avere paura o imbarazzo nel confrontarsi sulla sessualità e sulle fantasie reciproche. E’ fondamentale poi  ritagliarsi spazi di intimità per rinforzare l’attrazione e il desiderio reciproco.

Dimostrare i propri sentimenti d’amore e d’affetto al proprio partner è importante.  La manifestazione della propria emotività non è un segno di debolezza ma, al contrario, un indice di forza e sicurezza di sé.

Accettare l’altro per quello che è. Può sembrare un concetto banale ma è fondamentale individuare ed accettare le caratteristiche strutturali ed individuali di una persona poiché difficilmente potranno essere cambiate. E’ tuttavia possibile “smussare” alcuni atteggiamenti individuali ma non è certamente possibile cambiare il modo di essere di qualcuno. Risulta, invece, importante saper andare incontro all’altro, soprattutto quando si tratta di piccole cose.

Non pretendere che il proprio partner possa risolvere i nostri problemi professionali o le nostre problematiche esistenziali. Il supporto dell’altro nei momenti di difficoltà individuale è importante ma il partner non deve essere utilizzato come uno strumento per sfogare la propria frustrazione o la propria rabbia.

Affrontare insieme i cambiamenti della vita. Molto spesso, infatti, la coppia si divide a causa del mancato confronto sulle novità importanti. E’ opportuno parlarne per trovare insieme una soluzione.

La condivisione di hobby e passioni è utile per favorire l’intimità e la complicità nella coppia. Ad esempio  potreste cucinare insieme prima di condividere una romantica cena a lume di candela.

Anche ritagliarsi del tempo libero è  fondamentale. L’importante è non generare nell’altro sensi di colpa. Dedicare del tempo a sé stessi, infatti, rafforza la propria autonomia e la propria autostima.

Mantenere un rapporto equilibrato con le rispettive famiglie d’origine. La causa di molti litigi, infatti, avviene  a causa di dissapori con i familiari dei partner.

In alcuni casi è auspicabile che la coppia si rivolga ad un professionista per superare il momento di difficoltà.