Tag: tradimento di coppia

La fiducia nel rapporto di coppia

gelosia

Quante volte vi siete ritrovati a guardare con sospetto il partner, ad avere la tentazione di guardargli il cellulare, controllargli l’e-mail, fare domande incalzanti al migliore amico per sapere se veramente, durante quel determinato giorno, si svolgeva la partita di calcetto o la riunione straordinaria in ufficio? Ci sono poi alcune gelosie patologiche che non si placano nemmeno a seguito di pedinamenti, appostamenti o domande insistenti.

Ma è davvero utile per la coppia essere sempre in costante tensione e gelosia verso il partner? Davvero non ci può essere sollievo, ma bisogna diffidare di tutto e tutti?

La gelosia e il sospetto sono componenti comuni in un rapporto di coppia, sentimenti spontanei che appartengono ad entrambi i sessi, che spesso però sovrastano la fiducia verso il partner, ledendo profondamente l’equilibrio e la stabilità di una relazione.

Ci sono alcune “regole generali” che possono alimentare la fiducia reciproca, metodi molto più utili del pedinamento e della ricerca ossessiva di indizi di infedeltà del partner.

 

Libertà. Può sembrare banale ma la prima regola necessaria ad ogni regime di fedeltà reciproca è il dialogo e la libertà di esprimersi. Il tentativo di rinchiudere l’altro per paura che scappi, non fa altro che incrementare questa paura, soffocandolo. Concedete quindi al vostro partner di organizzare il suo tempo libero come meglio crede: cene con amici/che, serate in discoteca, partite di calcetto, etc etc. Questo vale anche per voi: il partner, se si verifica una situazione nella quale voi non uscite mai e lui sì, potrebbe sentirsi in colpa o aver paura di trascurarvi. Quindi, cercate anche voi di coltivare interesse e di ritagliarvi del tempo per voi stessi.

Esprimere le proprie esigenze. Succede spesso di non esprimere i propri desideri ed esigenze per paura che non corrispondono a quelle del partner. E’ invece importante comunicare in maniera efficace desideri e hobby, anche se si tratta di qualcosa verso cui l’altro appare indifferente.

Non controllare in maniera ossessiva. La scena tipica è la seguente: interrogatorio serrato su ciò che il vostro partner ha fatto la sera prima. In questo modo vi ponete in una posizione di superiorità e di interrogazione, come se voi foste superiori e in cerca di una manipolazione per trovare l’errore e la colpevolezza. In questo caso l’altro si potrebbe sentire accusato e aggredito. Meglio lasciar perdere e rimandare al giorno dopo i chiarimenti in maniera più soft.

Un pizzico di mistero. E’ vero che la gelosia ossessiva fa male, ma anche la sua totale assenza non giova al rapporto. E’ fondamentale che il partner abbia una “sottile paura” di perdervi. Nulla deve essere dato per scontato.

Evitare le scenate in pubblico. Se siete delle persone gelose, evitate di mettere l’altro in imbarazzo o di farlo sentire in gabbia con la paura di una scenata.

Cercare di essere comprensivi. Un modo per facilitare la comunicazione è instaurare un dialogo sereno, in modo da chiarire e superare eventuali incomprensioni senza che vengano invece covate nel rancore.

Dare il buon esempio. Siate affidabili per primi. E’ difficile reclamare fiducia e fedeltà e poi comportarsi come se si fosse da soli. Quindi, è utile non adottare atteggiamenti che potrebbero darvi fastidio nell’altro.